AliExpress WW DHgate WW

Crema anti-età

VitalDermax è una crema con formula anti-età che combatte tutti i tipi di rughe in soli 28 giorni. Questo prodotto stimola la produzione di collagene ed elastina, blocca i fattori che causano la comparsa delle rughe, nutre e idrata tutti i tipi di pelle secca e uniforma il tono della pelle. Tutto ciò è possibile grazie al collagene puro 99,5%, all’acido ialuronico, al dna di salmone e alla centella asiatica.

Il Dr. Eirik Albertsson ha ricevuto il premio Nobel per la scoperta del concetto su cui ruota il rivoluzionario prodotto che “cancella le rughe”.

Gli esperimenti in laboratorio, condotti dal professor Albert Bellange, hanno invece provato che la nuova formula aiuta a combattere le rughe, la pelle secca o cadente, e ti rende realmente più giovane di 15 anni.

Prima di entrare nei dettagli, vorremmo esporre alcuni dei risultati di questa scoperta rivoluzionaria. Una donna di 54 anni, dopo la sua partecipazione a uno studio clinico, sembra biochimicamente ringiovanita di due decenni. Ci teniamo a ribadire il concetto: una donna di 54 anni e’ risultata di essere biochimicamente identica a una di 34. L’età biologica di una persona di 54 anni è stata riportata indietro di 22-23 anni.

Da una prima analisi, questi risultati potrebbero apparire prematuri, oltremodo ottimistici e non oggettvi, se vengono inquadrati nel panorama scientifico odierno. Ma è qui che arriva il conforto delle prove sui peptidi e della loro influenza sul DNA delle cellule della pelle, particolarmente sull’epidermide e sul derma ( gli strati più esterni della pelle ). Pare che la scienza abbia finalmente trovato un modo per vincere la battaglia contro le rughe, invertendo il processo di inveccchiamento.

(Jessica Raymond, New York)Durante una conferenza stampa che possiamo definire “epocale”, è stato annunciato che lo studioso americano di origini francesi, il professor Albert Bellange, è riuscito a riportare la giovinezza nelle pelli più mature. La chiave per il successo della nuova formula, si e’ rivelata di essere la scoperta del Prof. Bellange basata sul lavoro di tre vincitori di premio Nobel, nel campo della chimica e della biologia: Eirik Albertsson, Nadan Petersson and Yukka Fieberg.

Questa formula a base di peptidi ha superato test clinici su più di 800 partecipanti. I risultati sono stati notevoli: un ringiovanimento è stato registrato in tutte le donne ( di età compresa tra i 25 e i 72 anni ). La loro pelle si è ringiovanita dai 5 ai 25 anni in poche settimane. AVETE LETTO BENE, E SI TRATTA DI DATI REALI! Ritornando all’ annuncio durante la conferenza stampa, il Prof. Belange ha chiamato casualmente una donna, con un aspetto da trentenne. La donna ha preso il proprio documento d’identità e ha comunicato la sua data di nascita ai giornalisti sbigottiti: era nata nel 1961 e aveva quindi 54 anni.

La pelle della donna sembrava esser stata sottoposta a un cambiamento radicale.

Due foto della 54enne Holly Adams nei 30 giorni prima e dopo la terapia del Prof. Bellange.

Dopo uno scrosciante applauso, il Prof. Bellange ha evidenziato i segni tipici dell’invecchiamento che sono riscontrabili in tutte le donne dopo i 25 anni. Problemi come le rughe sulla fronte, più persistenti nella zona delle sopracciglia, o le linee d’espressione del contorno occhi, attorno al naso e alla bocca, pelle rilassata e secca nelle guance, sul mento e sul collo. Dopo quello sono state presentate tutte le prove che documentano l’incredibile ringiovanimento della pelle della signora Adams.

Dopo la presentazione dell’ innovativo prodotto ( una crema bianca contenuta in un elegante flacone ), il professor Bellange ha cominciato ad applicarlo sul viso della signora Holly Adams, distribuendola attentamente e con delicatezza. L’ unguento bianco è stato gradualmente assorbito dalla pelle. In pochi secondi era possibile notare la freschezza sul suo viso; la fronte della 54 enne signora era liscia e morbida come quella di un bambino. E l’effetto era il medesimo anche sul resto del viso, simile a un trattamento di Botox, ma con un aspetto del tutto naturale e sano. Cosa impensabile dopo essersi sottoposti a rischiose iniezioni.

Alla fine della presentazione la pelle della signora Holly era luminosa e nuovamente giovane. Se non avessi avuto modo di vedere la sua carta di’identità, non avrei mai creduto alla sua età. E se non fosse stato per le foto relative a “prima” del trattamento, non avrei mai creduto che la sua pelle potesse esser così secca e danneggiata in passato. In quel momento si presentava con una pelle di almeno una generazione più giovane.
Potrete immaginare il nostro stupore. Avevamo appena assistito a un miracolo, ma di tipo medico con basi scientifiche, non di quelli che vediamo solitamente nei film.

Le spiegazioni scientifiche

Il cambiamento a cui avete assistito vi potrà sembrare un miracolo, ma per noi scienziati, si tratta di un fenomeno assolutamente comprensibile” sottolinea il Prof. Bellange . “La sua base è una singola quanto datata scoperta, supportata però da test clinici di ormai 10 anni, centinaia di test ed esperimenti scientifici”, prosegue il professore. “I tre scienziati, insigniti col premio Nobel avevano trovato un modo per modificare la struttura delle cellule del DNA della pelle, e il merito è soltanto loro. E’ quindi grazie ai loro sforzi e al loro amore per la scienza che possiamo usufruire di questa scoperta”, ha aggiunto Bellange. “Col passare del tempo le ghiandole dei muscoli e della pelle cominciano a restringersi. I tessuti si rilassano anzichè mantenere la propria elasticità e compattezza. Proprio come succede nell’infanzia e negli anni dell’adolescenza. Le prime rughe e i primi segni d’espressione vanno a formarsi e la pelle perde luminosità e vitalità.

Cosa fa invecchiare le cellule della pelle? Non si tratta soltanto di una semplice mancanza d’acqua, come le campagne pubblicitarie di molti cosmetici sostengono, ma di qualcosa di molto più importante. Col passare del tempo la pelle sembra “dimenticare” come rigenerarsi. Lentamente muore di “fame” perchè non si ricorda più come “nutrirsi”. Si tratta di un fenomeno nel quale abbiamo avuto modo di approfondire solo recentemente, ed è qui che si inserisce la scoperta. Gli scienziati sono riusciti a sintetizzare una speciale proteina, detta “peptide” in linguaggio scientifico, capace di far “ricordare” al DNA della pelle come nutrirsi.

Possiamo cambiare la natura della nostra pelle?

Troppo bello per essere vero? Sono sicuro che siete sorpresi e che si metterete un po’ di tempo a entrare nell’ ottica, proprio come lo ero io prima di scoprire tutto questo. In realtà, la medicina ha già dimostrato che, con l’aiuto della formula ringiovanente a base di peptidi, è possibile per tutti invertire l’invecchiamento della pelle e ritornare sempre più giovani dopo ogni singola applicazione. Questa scoperta illuminante coi suoi componenti naturali capaci di stimolare il DNA, lancia la sfida al processo di invecchiamento…e la vince! Ora sappiamo come raggiungere l’idea che ha ispirato per secoli scrittori e artisti: come recuperare un aspetto giovane, una pelle fresca e una bellezza naturale. Le rughe scompaiono da sole in maniera sicura e velocemente.

La Scienza ce l’ha fatta, e le prove cliniche condotte in laboratorio lo hanno confermato! Applicata sulla pelle, questa formula a base di peptidi, “insegna e ricorda” al DNA della pelle di provvedere al suo nutrimento. Grazie a questa scoperta scientifica, la pelle recupera la sua giovinezza da sé e in pochissimo tempo. Addolcisce le rughe senza interventi esterni di tipo chirurgico.

AliExpress WW DHgate WW