AliExpress WW DHgate WW

Kindle.Libri digitali

Il formato Kindle, che significa? E’ un dispositivo o una cosa software?
Un sacco di volte mi sono trovato a parlare del Kindle sui social network, ed un sacco di volte ho letto domande come “cos’è il Kindle? oppure “che differenza c’è con un iPad o un tablet?”. Quindi adesso cerco di spiegare, in breve, che cos’è, quali sono le sue caratteristiche, cosa lo differenzia da un tablet e perchè è davvero molto ma molto figo.
Kindle è un lettore di ebook o libri elettronici, commercializzato da Amazon. E fin qui ci siamo.
Gli ebook non sono altro che libri normalissimi ma digitalizzati: invece di essere stampati su carta sono file. E anche qui ci siamo.
Ma allora anche un PC è un ebook reader? No. E qui cominciano le complicazioni.

Un ebook reader è dotato di una tecnologia definita e-ink, ovvero inchiostro elettronico o carta elettronica, vale a dire una tecnologia progettata per imitare l’aspetto dell’inchiostro su un normale foglio. A differenza di un normale schermo, che usa una luce posteriore al display per illuminare i pixel, l’e-paper riflette la luce ambientale come un foglio di carta.
Quindi, di fatto, quello che si legge su un ebook reader è esattamente come quello che si legge su un libro, ha la stessa “risoluzione” essendo inchiostro e non pixel, non esistono problemi di angolazioni cieche (come avviene sui monitor, ad esempio) non è retroilluminato (quindi non stanca la vista) e ha una particolarità straordinaria: consuma la batteria solo quando si “volta pagina” consentendo quindi una durata strabiliante. Anche di uno o due mesi senza vedere una presa.

Questa è la caratteristica principale ma un’altra caratteristica è il peso, ovvero 170 grammi(un iPad ne pesa circa 600).
Per capire bene con un esempio, il libro “Il quinto giorno” di Frank Schätzing conta 1032 pagine per un peso di 816 grammi… quasi un chilo. “The Dome” di King o “Il signore degli anelli” di Tolkien superano le 1100 pagine e stanno sul chilo di peso.
Bene, io li ho tutti e tre sul mio Kindle, e sono sempre quei 170 grammi.
Quindi, immaginate di avere un coso in mano di 170 grammi di peso, poco più della pasta che vi fate a Natale, il quale contiene fino a 1400 libri (a 0,5 chili a libro sarebbero circa 7 quintali di carta), che se non toccato rimane carico per sempre e che se usato in maniera molto intensa viene caricato una volta al mese.

 

Pensate anche che ovunque siate lo potete leggere agevolmente, con qualunque condizione di luce, e considerate che potete caricare manuali in pdf o tutto quello che vi passa per la testa, potendo portare con voi ogni tipo di lettura in ogni tipo di situazione.
E per chi ancora avesse dei dubbi, NON è retroilluminato, non stanca gli occhi più di quanto non li stancherebbe la carta e le lettere sono fatte di inchiostro e non di pixel. Ecco la differenza con un tablet.

Ora, se aggiungiamo a quello che ho detto il fatto di potere mettere segnalibri, di potere selezionare delle frasi da tenere come “memento” per sempre, se consideriamo l’impagabile utilità di avere un dizionario preinstallato il quale è in grado di dirci il significato di ogni parola in tempo reale, se consideriamo che è wireless e che quindi è costantemente “beccappato” sul nostro account Amazon, se consideriamo che costa 99 euro e i libri costano meno e sono acquistabili con un click la domanda è: cosa state aspettando?

Attenzione, io no lavoro per Amazon eh, ma vi assicuro che per uno che ama leggere questo è un gingillo che cambia molte cose.
Ha anche delle lacune, certo: non si sente l’odore della carta, che a quanto pare piace molto, non si percepisce il rumore delle pagine che si sfogliano, non si ha la percezione della carta sotto le dita, ma visto che leggere è per sua natura leggere, ovvero passare gli occhi su di un testo ed assimilarlo, questo coso vi catapulta in una esperienza identica a quella del libro, con solo i lati positivi.

Perchè questo post? Perchè Amazon mi paga per fare pubblicità al Kindle, voi direte. In realtà no, l’ho scritto solo perchè da quando ce l’ho leggo di più e con più gusto, non stampo più tutti i manuali che scarico dalla Rete in pdf ma li leggo a letto e senza usare carta, e poi amo il rapporto di intimità che si è creato tra me e quel cosino che mi fa leggere i libi.

Insomma, se siete dei lettori e se mi posso permettere un consiglio, compratevi un Kindle e non ve ne pentirete perché leggere su carta è superato, parola mia.

AliExpress WW DHgate WW